Polpette di quinoa

Polpette di quinoa

quinoaLa quinoa è una pianta erbacea della famiglia delle Chenopodiaceae, la stessa degli spinaci e della barbabietole. I semi sottoposti a macinazione producono una farina contente una gran quantità di amido; per questo è annoverata tra i cereali, anche se la sua composizione non è la stessa e a differenza dei cereali ha un elevato tasso di proteine, mentre è totalmente assente il glutine. E’ un alimento particolarmente indicato per i celiaci, ma è consigliabile per qualunque tipo di dieta, grazie ai benefici derivanti dall’apporto proteico e dall’alta digeribilità. Inoltre, contene fibre e vitamine indispensabili per il nostro benessere, oltre ad essere povera di calorie.

E’ un prodotto naturale relativamente nuovo per la nostra cucina che trova ampio utilizzo nelle diete vegetariane e soprattutto vegane. Non è necessario rinunciare ai prodotti di origine animale per apprezzarne la bontà e il beneficio; ciò che di certo serve è l’abitudine a considerarlo un elemento fondamentale nei nostri piatti, oltre che per il gusto anche per la salute.

Ho scoperto la quinoa qualche anno fa e ammetto di essere stata alquanto diffidente sul momento. Non avevo assolutamente idea del suo gusto e tantomeno di come poterla cucinare per renderla appetitosa. Col tempo ho capito che il suo gusto è molto versatile e che la mia diffidenza derivava soltanto dalla pigrizia nello scoprire un nuovo elemento da aggiungere ai miei menu.

La prima domanda è stata: come si cuoce? Può sembrare banale, ma in effetti è possibile cuocere i semi ad assorbimento, come per il riso o l’orzo, oppure tostandoli in padella. La differenza è notevole, e con sorpresa ho scoperto che col metodo ad assorbimento i semi si aprono come un piccolo fiore e la quantità aumenta sensibilmente. Questo mi ha fatto pensare che potesse essere utilizzata al posto del riso o della pasta in minestroni o zuppe dando comunque una consistenza notevole al piatto e senza alterarne il gusto classico.

Una delle ricette che preferisco a base di quinoa è quella delle polpette, veloce, gustosa e davvero semplice per un primo approccio a questo cereale.

Ecco come farle:

 

INGREDIENTI:

  • 200 gr di quinoa
  • 3 carote
  • 3 zucchine
  • curry
  • salsa di soya
  • olio
  • farina di mais

PREPARAZIONE:

Fai cuocere la quinoa ad assorbimento, quindi riempi una pentola d’acqua fino quasi a raddoppiare la quantità dei semi. Dopo circa 15/20 minuti i semi inizieranno ad aprirsi. Nel frattempo taglia a julienne o a piccoli cubetti le carote e le zucchine. Puoi decidere di passarli in padella con un filo d’olio per ammorbidirle o usarle crude. Una volta raffreddata, prendi la quinoa e unisci le verdure, insaporendo con salsa di soya e curry in abbondanza. Forma delle piccole polpette e passale nella farina di mais. Non è necessario l’uovo proprio per la forte presenza di amido nei semi. Una volta ultimate, stendi le polpette su una teglia e fai cuocere in forno per circa 20 minuti a 180°, o se preferisci friggile in una casseruola alta con abbondante olio fino alla doratura della superficie.

IDEA: è possibile variare la ricetta utilizzando la farina di riso al posto di quella di mais (consiglio per i celiaci!) e aromatizzare con prezzemolo, rosmarino o salvia al posto del curry. Una spezia decisa è indicata per esaltare la delicatezza della quinoa.

 

Polpette quinoa

 

2 comments on “Polpette di quinoaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *